Travaglio su Beppe Grillo: “Ecco perché gli chiedo scusa”


di | 5 Giu 2014

La riflessione di Marco Travaglio su Beppe Grillo dopo la scandalo corruttivo del Mose a Venezia. "Leggevo le 700 e passa pagine dell'ordinanza dei giudici di Venezia, con 35 arresti e 100 indagati. E vedevo le prove che sono meglio dell'autografia in questo caso. E Pensavo ma di cosa stiamo parlando negli ultimi mesi? Dell'elemosina degli ottanta euro, del recupero degli sprechi vendendo le auto blu su eBay. Si parlava del cappellino di Casaleggio. E gli altri? Rubano! Si stanno mangiando le pochissime spoglie rimaste del paese tutto mentre noi parliamo di queste cose. Per quello ho detto basta!".

Marco Travaglio su Beppe Grillo

"Sono convinto che era giusto criticare Grillo di fronte alla scelta di allearsi con Farage. Però riportiamo le cose alle loro dimensioni, è importante dove si siederanno i 5 stelle nel Parlamento europeo. Ma le ruberie continue dei partiti sono molto più importanti. Spesso le opere vengono inventate per muovere i soldi da rubare. Il merito dei 5 stelle è stato fare politica senza spendere e senza promettere soldi".