“Flame of war”: l’ISIS contro Obama con un trailer in stile hollywoodiano


di | 17 Set 2014

L'Isis contro Obama. A poche ore dalle prime ipotesi di un intervento americano via terra per detronizzare lo Stato Islamico, il gruppo ha rilasciato un breve video di 52 secondi e girato in slow motion. E sembra fare il verso ai trailer hollywoodiani. Il video si apre con le immagini delle truppe americane sotto attacco. Poco prima che appaia il cartello "Missione compiuta", che George W. Bush aveva voluto portare alla sua prima visita in Iraq dopo l'invasione delle truppe statunitensi. Nelle immagini successive appare Barack Obama, seguito dall'immagine di un militante dell'ISIS che si prepara a uccidere tre uomini. Lapidaria la scritta in coda al video. "Flames of War. Il combattimento è appena iniziato. Prossimamente".

L'Isis contro Obama

John Cantlie è ancora protagonista nella seconda puntata della serie "Lend me your ears" firmata dall'esercito islamico. Questa volta l'attacco è diretto al presidente degli Stati Uniti. "Obama durante il tredicesimo anniversario degli attacchi dell'11 settembre - dice - ha chiarito la sua strategia per combattere lo Stato Islamico". Poi citando le parole del giornalista del New York Times, Peter Baker, il giornalista osserva: "Obama sta facendo precipitare gli Stati Uniti in uno dei conflitti più sanguinosi e tremendi. Da parte sua, lo Stato Islamico, sarà ben lieto di affrontare l'armata di Obama", conclude l'ostaggio britannico.