Pochi uomini e meno soldi: la situazione delle forze dell’ordine


di | 25 Set 2014

Blocco degli stipendi e poche assunzioni: è questa la situazione in cui vivono e lavorano quotidianamente gli uomini delle forze dell'ordine. "Il problema principale è stato il blocco del turn over con la spending review", dice Andrea Cardilli  del Cocer, il sindacato dei carabinieri. "Dal 2010 a oggi, abbiamo rischiato una perdita di 5000 persone, a fronte delle 1100 assunte". In più, con i salari bloccati, si perdono in media 400 euro netti al mese. Le risorse sono poche ma la forze sempre necessarie: "Al rione Traiano dovrebbero esserci il doppio degli uomini che ci sono ora".