Alluvione a Cassano, dieci giorni fa la lettera al sindaco: “Pulisci alveo torrente”


di | 15 Ott 2014

Alluvione a Cassano Spinola. Dopo le abbondanti piogge dei giorni scorsi nel piccolo comune nella provincia di Alessandria, il Rio Predazzo è fuoriuscito dagli argini. La gente è riuscita a scappare in tempo prima che un fiume di fango e detriti si riversasse per le strade e nelle case devastando tutto quello che si trovava difronte. Dopo la grande paura oggi si inizia a spalare per liberare strade e cantine da acqua e pantano. La rabbia è tanta perché solo pochi giorni fa un gruppo di cittadini, viste le condizioni in cui versava il Rio, aveva inutilmente sollecitato il Comune a pulire l’alveo per liberarlo da arbusti e detriti.

Alluvione: la difesa del Sindaco

Il Sindaco Marco Traverso si difende sostenendo che in nessun modo il fiume, pulito l’ultima volta due anni fa, avrebbe potuto contenere la quantità di acqua piovuta nei giorni scorsi. Anche a causa di piccolo ponte che ne ostruisce il percorso all'altezza della  Provinciale. Agli abitanti di Cassano Spinola non resta far altro che spalare fango e contare i danni. Videoservizio di Stefano Bertolino