Alluvione Genova. Il reportage di Sandro Ruotolo


di | 16 Ott 2014

Alluvione Genova. Danni, tasse, debiti: Sandro Ruotolo raccoglie le testimonianze disperate di alcuni negozianti della città. “Io voglio combattere, io voglio andare avanti ma non ce la faccio più. Tra due giorni finisce il fango e tutti se ne dimenticano. Sarà solo una chiacchiera da bar. Siamo un paese senza dignità, siamo un paese di ciarlatani”. La denuncia di un’imprenditrice, colpita per la seconda volta in quattro anni dall'alluvione.

Alluvione Genova: i commercianti

Ma vista la situazione non era possibile portare altrove l’attività? “Ho 300mila euro di debiti - racconta l'imprenditrice - dove li trovo i soldi per cambiare posto? È dal 2011 che vorrei spostare il negozio ma non posso. Equitalia mi tiene incatenata qui. Non si può stare così, se succedeva di giorno era una strage, morivano 150 persone”.