BONAFE’ VS LANDINI


di | 23 Ott 2014

"Non c'è dubbio che il nostro Paese abbia bisogno di una politica industriale. Pensiamo però che l'abbassamento del costo del lavoro  sia una risposta a questa esigenza. Landini dice che non servirà a niente ma dovrebbe preoccuparsi dei lavoratori invece di pensare alle guerre interne alla Cgil", la Bonafè attacca il leader della Fiom commentando la distanza che c'è oggi tra lavoratori e sindacati. Lo studio si scalda. "Lei sabato vedrà una piazza che se la sogna, perché la gente si è rotta le scatole" risponde piccato Landini "discuta sul merito, noi siamo abituati a stare in mezzo alla gente". Pronta la risposta della Bonafé"Cento persone della Tyssen hanno contrattato la buonuscita direttamente con le aziende e non con i sindacati. I lavoratori non si sentono più rappresentati"