“Caro amico ti scrivo”

di | 23 Ott 2014

“Caro amico ti scrivo e non sei Marco Travaglio”. Nella sua anteprima Michele Santoro racconta la lunga collaborazione con il giornalista: “Di lui avevo letto un libro molto bello sulle tangenti alla Fiat, pensai: “Questo è un giornalista di razza” e gli proposi subito di lavorare con me. Nacquero, con Travaglio protagonista, le trasmissioni per cui fui cacciato per due anni da tutte le tv nazionali. Decisi di fare di lui la mia bandiera nei confronti della censura”. Poi parla del leader M5S: “Anche quando ho dato parola a Grillo ho rischiato il licenziamento ma ero convinto che il suo movimento avrebbe cambiato il sistema. Invece il sistema è crollato e Grillo si è fatto un po’ Stato”.

Guarda Anche

Archivio Santoro

Liberté, Égalité, Fraternité

Che senso hanno le parole Libertà, Uguaglianza, Fraternità, senza la speranza di poterle ottenere davvero?…


ROSSO DI SERA: Perché questo colore?

“Oggi voglio fare una battaglia di minoranza: ecco perché il colore rosso. Non è nostalgia…


ROSSO DI SERA: Una serata dedicata a voi

“Rosso di Sera è un’operazione di restituzione simbolica dell’aiuto che abbiamo avuto dal pubblico per…


ROSSO DI SERA: Renzi ci sarà?

“Se Renzi decidesse di affacciarsi su questa piazza, anche da palazzo Chigi, noi saremmo soltanto…


ROSSO DI SERA: Michele Santoro e la censura

“Perché parlo di censura? Guardate dove sono oggi i censurati dell’editto bulgaro. Non mi risulta…


ROSSO DI SERA: ecco chi sarà in piazza con noi!

Michele Santoro presenta l’elenco degli ospiti che saranno con noi sul palco di Rosso di…


Michele Santoro presenta ROSSO DI SERA

Michele Santoro presenta Rosso di Sera, l’ultima puntata speciale di Servizio Pubblico in diretta da…


Zingaro sono e lo sarò ancora di più

I giornali titolano sui rom, ma su Mafia Capitale fanno scarsi approfondimento. Perché se si…


“A Firenze mi tremeranno le gambe”

Michele Santoro lancia l’appuntamento a Firenze il 18 giugno: 
”La mia vita è stata una…


Santoro & Vauro: anteprima con vignette

La prima novità della nuova edizione di Announo è l’anteprima di Michele Santoro, arricchita dalle…


Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati