Giovanni Conso e la revoca dei 41 bis


di | 30 Ott 2014

Fu una decisione presa in assoluta solitudine, non in un'ottica di pacificazione ma per vedere di fermare la minaccia di altre stragi. C'era stato l'arresto di Riina e si parlava di un cambio di passo della mafia con il nuovo capo, Provenzano" ricorda Giovanni Conso, ex ministro di Grazia e Giustizia, sulla revoca del 41 bis a diversi detenuti per reati di mafia.