Dopo l’alluvione di Genova… Quei dirigenti premiati del Matitone


di | 20 Ott 2014

Dopo la tragedia dell'alluvione di Genova dei giorni scorsi, i dirigenti comunali si chiudono nel più assoluto silenzio. Quattro di loro sono stati premiati per gli obiettivi raggiunti nella messa in sicurezza del territorio. Fra loro c’è  Stefano Pinasco, dirigente Infrastrutture e verde pubblico del capoluogo ligure, imputato per l’alluvione di Sestri Ponente del 2010. Un altro responsabile spiega: “Se concordo con l’amministrazione di raggiungere certi obiettivi e quegli obiettivi li ho raggiunti non è detto che io abbia sbagliato”. Marco Costa, papà di Serena, morta nell'alluvione del 2011: "Mia figlia non merita questo".

Alluvione di Genova

L'editoriale di Marco Travaglio sull'alluvione di Genova. Di chi è la colpa? "Raffaella Paita ex assessore regionale alla Protezione civile della Liguria, è stata assolta in primo grado dall'accusa di omicidio colposo e disastro colposo per l’alluvione di Genova del 9 ottobre 2014. L’esondazione del Bisagno e del Rio Ferreggiano uccise una persona e provocò ingenti danni a cittadini e attività commerciali. Paita era a processo per la mancata diramazione dell’allerta ed è stata assolta per non aver commesso il fatto. "Una sentenza che ristabilisce la verità" commenta  l'attuale capogruppo PD in Regione "ma ho trascorso due anni terrificanti".