Legge Severino. La decadenza di B. e la sospensione di De Magistris


di | 2 Ott 2014

"La legge Severino è chiarissima, la sospensione è un atto dovuto". Marco Travaglio è d'accordo con la decisione del Prefetto di Napoli di sospendere Luigi De Magistris da sindaco. Mostra invece perplessità sulla differente applicazione della legge tra enti locali e Parlamento.

Travaglio sulla legge Severino

"Mi chiedo solo perché per gli enti locali basta un grado di giudizio mentre per i parlamentari serve sentenza in Cassazione a più di due anni". Tornando al caso specifico del sindaco di Napoli: "De Magistris l'hanno impacchettato in 7 giorni e per un'accusa non vera".

Travaglio contro Mastella

"Quello che imputo a De Magistris è che il male che poteva farmi me l'ha fatto". Clemente Mastella torna sull'inchiesta Why Not. All'epoca lui era iscritto nel registro degli indagati, De Magistris conduceva le indagini. "Io mi sono dimesso, lui ora che è stato condannato non lo fa". Risponde Marco Travaglio in difesa dell'ex magistrato: "Quello di De Magistris è stato un caso unico in Italia: tre inchieste scippate, 117 interrogazioni parlamentari, il ministro della Giustizia di cui lui si sta occupando che chiede il suo trasferimento. Non sapremo mai se era un bravo pubblico ministero. Non gli è stato permesso di finire le sue inchieste".