“Le aziende non sono Onlus ma luoghi spietati”


di | 9 Ott 2014

"In questo Paese dove tutto è difficile, l'unica cosa facile è buttare voi in mezzo a una strada. Perché?", chiede Michele Santoro alle due ex dipendenti della Nokia Mara Cortellazzi e Mimma Gangi. "Capisco che la nostra azienda non sia una ONLUS. Non deve fare beneficenza. Però tra considerarla Onlus e considerarla un'azienda spietata che non considera le persone c'è una bella differenza", risponde Mimma. E alla fine l'invito di Michele Santoro, rivolto ai 100 lavoratori licenziati: "Andate a Palazzo Chigi in 100 e vedrete che questa influenza dilagherà"