Sergio Flamia parla con il figlio in carcere


di | 30 Ott 2014

Sergio Flamia è un killer di Bagheria che ha passato molti anni in carcere. Un anno fa inizia a collaborare ufficialmente con la magistratura e confessa di aver preso parte a oltre 40 omicidi. Flamia non dice chi era il suo uomo nei Servizi, quello di cui parlavano i giornali. Ma non è l’unico mistero legato a questo strano collaboratore di giustizia. Ce n’è un altro che riguardo Gino Ilardo. Gino Ilardo era un mafioso di Caltanissetta. Dopo le stragi del ’92-‘93 decide di passare dalla parte della giustizia e diventa il primo collaboratore infiltrato dentro Cosa nostra. Provenzano si fida di lui (e dopo un lungo scambio di pizzini, il 31 ottobre 1995 ) e lo convoca a un summit nel suo covo nelle campagne di Mezzojuso, vicino Palermo. Quel giorno Ilardo porta i Ros proprio lì, nel rifugio del padrino, ma Mori decide di non intervenire