Travaglio vs Sallusti: Mori è pulito e Caselli no?


di | 30 Ott 2014

Alessandro Sallusti: "Bisogna mettere in chiaro una cosa perché qualcuno che non ha vissuto quegli anni può pensare che il colonnello Mori e Totò Riina sono sullo stesso piano. Non è così: il cattivo di questa storia è Riina, il buono è Mori. Dobbiamo tener conto di questa distinzione di base". Marco Travaglio: "Mori - quando fa la trattativa con Ciancimino, quando non perquisisce il covo di Riina, quando fa di tutto per non arrestare Provenzano - non è un uomo dei servizi segreti, è il vicecomandante del reparto operativo speciale dei carabinieri che ha il compito di combattere la mafia e non di trattare con lei".