Caso Mori. Lo scontro fra Luca Cianferoni e Marco Travaglio


di | 30 Ott 2014

Caso Mori. "È bene che la gente sappia che nello Stato ci sono degli armadi che la magistratura non può aprire Questo bisogna saperlo chiaro. ". Così Luca Cianferoni, legale di Totò Riina, a proposito dell'operato dei servizi segreti.

Caso Mori

La replica di Marco Travaglio: "Per risolvere questa questione basterebbe che tutti seguissero la legge. La legge vieta agli uomini dei servizi segreti di incontrare i detenuti senza l'autorizzazione dei magistrati. Se noi continuiamo a dire che i servizi segreti e i carabinieri possono fare tutto, mentiamo! Quello che ha fatto Mori con la trattativa non lo poteva fare e i servizi segreti in carcere dai mafiosi non ci possono andare".