Travaglio contro Mastella: scontro sull’inchiesta Why Not


di | 2 Ott 2014

Travaglio contro Mastella. "Quello che imputo a De Magistris è che il male che poteva farmi me l'ha fatto". Clemente Mastella torna sull'inchiesta Why Not. All'epoca lui era iscritto nel registro degli indagati, De Magistris conduceva le indagini. "Io mi sono dimesso, lui ora che è stato condannato non lo fa".

Travaglio contro Mastella

Risponde Marco Travaglio in difesa dell'ex magistrato: "Quello di De Magistris è stato un caso unico in Italia: tre inchieste scippate, 117 interrogazioni parlamentari, il ministro della Giustizia di cui lui si sta occupando che chiede il suo trasferimento. Non sapremo mai se era un bravo pubblico ministero. Non gli è stato permesso di finire le sue inchieste".

De Magistris contro Mastella

"I miei problemi sono iniziati quando ho indagato sulla politica. Invece quando mi occupavo di droga, estorsioni e criminalità organizzata ero considerato un buon magistrato. Se c'è stata una persona che mi ha fatto del male è stato l'allora Ministro della Giustizia Clemente Mastella che decise di trasferirmi". Luigi De Magistris parla del suo trasferimento da Catanzaro a Napoli nell'ambito dell'inchiesta Why Not. Basta poco per accendere i toni in studio. "A trasferirlo è stato il CSM non io" risponde secco l'ex Ministro della Giustizia. Che poi continua: "Parla di te e di quello che non sei stato capace di fare. Per fortuna ci sono stati i giudici".