Ast Terni, operai contestano Landini su accordo. Lui: “Ci siamo chiariti, sciopero continua”

di | 7 Nov 2014

Le Acciaierie di Terni si impegnano a pagare gli stipendi entro lunedì, mentre resta lo sciopero del personale, sospeso solo per gli amministrativi per provvedere al pagamento delle mensilità. Quando viene comunicato ai 350 operai di Terni, in presidio davanti il Ministero dello Sviluppo Economico a Roma, il risultato del tavolo con l’azienda, scoppia però la rabbia di una parte dei manifestanti e partono fischi e contestazioni all’indirizzo dei delegati sindacali e di Maurizio Landini (leader Fiom). Ai lavoratori che temono la perdita dell’impiego questo non basta, chiedono “un vero piano industriale“. Landini cerca di spiegare agli operai: “E’ solo il primo passo. L’azienda chiedeva la fine dello sciopero, ma questo non glielo abbiamo permesso, blocchi e picchetti all’entrata della fabbrica proseguono”. “Oggi abbiamo portato a casa il pagamento degli stipendi  – continua – che è un diritto e ripristinato le basi per un tavolo di trattativa, cosa si deciderà lo vedremo con i lavoratori”. “I fischi? Una parte degli operai non aveva capito – afferma – che entreranno solo 150 lavoratori domani e, se necessario lunedì per pagare gli stipendi, ora ci siamo chiariti”. Il tavolo è stato riconvocato per lunedì 16 novembre

Servizio di Annalisa Ausilio

Guarda Anche

Archivio IL FATTO QUOTIDIANO

Jebreal: “I sauditi? Ora esportano più ideologia ed estremismo che petrolio”

La giornalista Rula Jebreal racconta la polveriera mediorientale e i difficili equilibri nell’area: “I sauditi…


[ESCLUSIVO] Ecco il foreign fighter a cui gli arrestati in Lombardia si ispiravano

Oussama Khachia aveva 30 anni. Suo fratello, Abdereahmane, 23 anni, è tra gli arrestati dell’ultima…


Il confronto tra il commissario Roberto Mancini e il boss Schiavone

Dallo speciale di Servizio Pubblico Più “Inferno Atomico”, andato in onda il 29 dicembre 2013 e dedicato…


Signorelli: “Renzi rappresenta esattamente quello che sono gli italiani”

L’antropologa Amalia Signorelli si concentra sullo scetticismo e sulla sfiducia nella politica che impera in…


Finmeccanica, gli ex vertici condannati in appello

L’ex presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, è stato condannato in appello per corruzione…


U’ ciucciu chi vola

Il reportage di Angelo De Luca racconta l’utopia reale di Riace guidata da Mimmo Lucano, nominato da Fortune tra…


“Leggi italiane scritte da evasori per gli evasori”

L’altro giorno, mentre Renzi preparava l’incontro con la Merkel e le portava in dono la…


Papà & Papà: storia di una maternità surrogata

Nancy e la sua famiglia vivono in California, a 300 km da San Francisco, in…


“Non sarebbe meglio regolamentare?”

Giulia Innocenzi è stata criticata per aver condiviso sui social la propria posizione sulla gestazione…


Un drone sulla Terra dei Fuochi

Abbiamo utilizzato un drone per sorvolare le ecoballe della Terra dei Fuochi: sei milioni di…


Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati