Ebola e immigrazione. Crocetta: “In Sicilia nessun caso”


di | 6 Nov 2014

Ebola e immigrazione. Rosario Crocetta, presidente della regione Sicilia, afferma che è un dovere allestire eventuali centri di accoglienza che aiutino i possibili migranti affetti di ebola che dovessero giungere in Italia. "Noi non abbiamo avuto nessun caso di ebola tra gli immigrati che sono sbarcati in Sicilia. Sono entrato regolarmente nei centri di accoglienza dove abbiamo personale molto qualificato. Noi come regione siciliano non affrontiamo più questo tema in termini di emergenza. Abbiamo un piano sanitario sui migranti, un piano adottato anche da altri paesi interessati dal fenomeno dell'immigrazione come la Spagna e il Portogallo.

Ebola e immigrazione

Rosario Crocetta continua la sua analisi: "Anche sull'ebola abbiamo un piano specifico. Verissimo che è meglio aiutarli in loco per sconfiggere questo virus. Ma se arrivano mille migranti abbiamo il dovere di allestire centri d'accoglienza per il controllo sull'ebola e sulle altre malattie. Il nostro piano di sicurezza sanitaria serve sempre, anche se non ci fosse l'emergenza ebola. Questa politica è importante non solo per il popolo siciliano ma per tutto il Paese".