George Weah: “Aiutateci a salvare la Liberia dall’Ebola”


di , | 3 Nov 2014

Il pallone d'oro milanista George Weah, nato nelle baraccopoli di Monrovia, chiede l'aiuto dei suoi fan. "Cari amici italiani la Liberia colpita dall'ebola ha bisogno del vostro aiuto”.

Viaggio nel cuore dell'ebola in Liberia

L'ebola in Liberia. “Hope”, speranza. È la scritta che si trova su un palazzo di Monrovia, capitale della Liberia, uno dei posti più colpiti dal virus. Nella baraccopoli di West Point le persone vivono senza acqua, senza luce e senza servizi igienici privati. Il virus ha fatto migliaia di vittime. E con l’inizio dell’epidemia si è scatenato il panico. Il reportage esclusivo di Servizio Pubblico a cura di Francesca Di Stefano e Pablo Trincia.

L'ebola in Liberia

"Siamo di fronte a una tragedia umanitaria e sociale gravissima. Bisogna fare qualcosa, non bastano solo parole. L'Africa non può farcela da sola. E questa è una responsabilità che deve assumersi l'organizzazione mondiale della sanità". L'appello di Gino Strada per combattere l'epidemia in Africa.