Tor Bella Monaca e Casilino, tra degrado e campi rom


di | 19 Nov 2014

"Sono cittadini comunitari ma se devono stare qua devono stare alle nostre regole". Fino al 2010 nel quartiere Casilino c'era il più grande campo rom abusivo di Roma. Dopo lo sgombero i residenti hanno continuato a denunciare la presenza dei nomadi. Intanto povertà e degrado fanno da padroni. Non solo qui ma anche a Tor Bella Monaca. Il racconto di Dina Lauricella e Sandro Ruotolo.