Travaglio: “Il Movimento 5 Stelle ha sbagliato a non andare in TV”


di | 27 Nov 2014

Travaglio commenta il risultato del Movimento 5 Stelle alle ultime regionali. "Se facciamo il raffronto elettorale più vicino ossia con le europee il partito che è stato più penalizzato è il Movimento 5 Stelle che ha perso 400 mila voti. Non si può rappresentare un Movimento dalla homepage di un blog. Bisogna andare nei telegiornali. Oggi con le due espulsioni l'hanno fatta grossa".

Il Movimento 5 Stelle e l'opposizione

Marco Travaglio sul Movimento 5 Stelle. Il direttore de Il Fatto Quotidiano parla degli errori commessi in questi mesi. Aver smesso di credere nel loro ruolo di opposizione: "Anche nel M5S è passata l'idea che se uno non sta al Governo ma fa opposizione è inutile. Devono capire invece che non sono affatto inutili. Devono capire che sono utili esattamente come chi sta al Governo. Le democrazie senza le opposizioni non esistono. ".

La critica a Paola Taverna

Marco Travaglio critica la frase della senatrice grillina che durante le contestazione dei cittadini a Tor Sapienza ha detto "io non sono un politico". "Paola Taverna avrebbe dovuto dire noi siamo politici e stiamo in Parlamento per fare i vostri interessi, informatevi! Perché è molto facile dire cosa state facendo. Chiaramente quando uno sta al Governo può distribuire soldi pubblici. Uno che sta all'opposizione non può distribuire soldi pubblici. Può soltanto cercare di impedire che il Governo butti via i soldi pubblici".