West Point, viaggio nel cuore dell’ebola


di , | 6 Nov 2014

“Hope”, speranza. È la scritta che si trova su un palazzo di Monrovia, capitale della Liberia, uno dei posti più colpiti dall’ebola. Nella baraccopoli di West Point le persone vivono senza acqua, senza luce e senza servizi igienici privati. Il virus ha fatto migliaia di vittime. E con l’inizio dell’epidemia si è scatenato il panico. Il reportage esclusivo di Francesca Di Stefano e Pablo Trincia.