Il sindaco di Sacrofano Tommaso Luzzi e il catering made in Cupola


di | 11 Dic 2014

Il sindaco di Sacrofano Tommaso Luzzi è indagato per associazione mafiosa nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale. In un'intercettazione chiede a Carminati un "aiuto" per il catering della chiusura della campagna elettorale. Luca Bertazzoni cerca di strappargli un'intervista. Ma il primo cittadino non riesce a dire altro se non: "Non ho mai incontrato Massimo Carminati".

L'intercettazione fra Tommaso Luzzi e Carminati

Luzzi: Allora Massimo che dici? Carminati: Ciao Tommaso tutto a posto? Luzzi: Tutto a posto. Carminati: Tommaso che ti serve? qualche squadra di ragazzi che vengono e ti fanno attacchinaggio? Luzzi: No non serve quello. Piuttosto la società che fa catering può mandare qualcosa quando facciamo la chiusura della campagna elettorale? Carminati: Te la faccio fare io, ci penso io. Per quante gente ci serve? Luzzi: Devo portare 400 persone. Carminati: Tu dimmi dove e io ti metto in contatto con la persona. Lui praticamente ha tutti i bar della Rai. Fa i pasti per Salvatore Buzzi, è un ragazzo nostro. Fammi sapere cosa ti serve e noi organizziamo tutto.