La mamma di Riccardo: l’appello a Giorgio Napolitano dalla Terra dei Fuochi


di | 20 Dic 2014

L'appello a Giorgio Napolitano di Anna. "Signor presidente, io sono Anna, la mamma di Riccardo morto a 22 mesi per una leucemia molto rara. Lei mi ha ricevuto un anno fa al Quirinale e si è molto emozionato: davvero ho creduto che lei non sapesse nulla”. “Quello che ci ha promesso non è mai arrivato, l’esercito nelle quantità richieste, una legge con sanzioni e punizioni esemplari. Noi chiediamo a lei e al Governo Renzi tutela, perché stiamo morendo tutti. Da cittadina, mamma e donna le chiedo di riconoscere queste i nostri figli come vittime delle ecomafie, che hanno fatto sì che questi bambini morissero”.

La mamma di Francesco

L'appello a Giorgio Napolitano della mamma di Francesco. "Mio figlio si chiama ancora oggi Francesco perché per me è sempre vivo. Anche se ucciso da un male terribile per ciò che è stato combinato nelle nostre terre. Lei, da campano, non si è impegnato. Promesse e promesse, ma noi vediamo altre vittime. Non calpesti anche lei la nostra terra".

L'appello a Giorgio Napolitano di Tina

La mamma di Dalia uccisa dal cancro nella Terra dei Fuochi a 13 anni. “Questa terra non ci sta a morire nel silenzio. Avevamo una speranza che pochi italiani riponevano ancora. Noi ci aspettavamo da lei, italiano e napoletano, un impegno concreto per i troppi bambini che non diventeranno mai grandi. Purtroppo in un anno non è cambiato niente. Il silenzio assordante dello Stato continua”.