Carfagna sulla centralità Berlusconi: “Occupa ancora la scena”


di | 29 Gen 2015

Mara Carfagna sulla centralità di Berlusconi. La parlamentare di Forza Italia rivendica la rilevanza politica dell'ex Cavaliere. "Vorrei ricordare che Silvio Berlusconi è un signore che continua a prendere milioni e milioni di voti, nonostante sia stato vittima di una persecuzione giudiziaria senza precedenti. I numeri stanno lì a dimostrarlo. Per questo è giusto che si sieda al tavole delle riforme istituzionali. Si è seduto con un suo avversario perché per la prima volta quel suo avversario lo ha considerato e lo ha trattato da avversario politico e non come un nemico da abbattere con tutti i mezzi possibili.".

La centralità di Berlusconi

Marco Travaglio contro Gad Lerner: "Volevo dire a Gad questo: mettiamo che Mattarella venga eletto con i voti del Partito Democratico e senza quelli di Berlusconi e Forza Italia. Lunedì però si ricomincia in Parlamento. Con quali voti Renzi farà passare le sue cosiddette riforme? L'ex Cavaliere è capace di tutto, a seconda della sua convenienza. L’altra volta votò per Letta nonostante un minuto prima disse che avrebbe fatto cadere il governo. Berlusconi e Renzi sulle cose fondamentali la pensano nello stesso identico modo. Le affinità elettive nascono dal fatto che Renzi dei giudici pensa più o meno quello che pensa Berlusconi. Il Cavaliere è incazzato perché pensa che Renzi voglia usare il caso Mattarella per andare a votare prima dell’estate”". Ed in studio si scaldano gli animi tra i due.