Corsa al Quirinale (con girello). Il racconto di Travaglio


di | 22 Gen 2015

Travaglio racconta la corsa al Quirinale: "La corsa al Colle è partita ma vista l'età dei candidati è un miracolo se stanno in piedi da soli e non devono usare il girello. Strano che accada proprio ora che comanda il giovane rottamatore e rivoluzionario: Renzi, che ha appena compiuto 40 anni. Due anni fa, non ancora segretario, non voleva fra i piedi nemmeno i sessantenni. E quando Berlusconi e Bersani si accordarono per l'elezione di Franco Marini come successore di Napolitano, Renzi gli sparò subito nelle gambe. Disse che era il modello di candidato che non va bene, che non può essere eletto: sarebbe un dispetto all'Italia".

La corsa al Quirinale: ieri e oggi

"I renziani allora votarono per la presidenza della Repubblica Chiamparino in dissenso dalla linea di partito di Bersani. All'epoca quindi si poteva dissentire mentre adesso che Renzi è diventato segretario è cambiato tutto. Già che c'era Renzi fulminò anche la Finocchiaro. Disse che la foto dell'Ikea mentre faceva la spesa con la scorta che gli portava i pacchi non era l'immagine adatta per far passare l'immagine anti casta. Infatti ora chi sono i favoriti? Tre teneri puledrini che scalpitano ai blocchi di partenza: Giuliano Amato, Sergio Mattarella e Anna Finocchiaro".