Nazareno Renzoni: “Il candidato a sorpresa è Delrio”


di | 22 Gen 2015

Per la corsa al Colle emerge un nome a sorpresa: quello di Graziano Delrio. Alessandro De Angelis e Narareno Renzoni raccontano i retroscena che sono dietro all'elezione del Presidente della repubblica. Quali sono i nomi più graditi a Renzi e Berlusconi? "Padoan è legato anche all'incontro con la Merkel. Renzi pensa che in Europa sia diventato lui il riferimento e l'interlocutore politico. E uno che sappia parlare al telefono con Obama e la Merkel serve. Padoan darebbe a Renzi copertura all'estero e sull'economia senza disturbare il Nazareno in Italia. Sarebbe un presidente molto poco politico. E poi viene dalla sinistra, è stato vicino a D'Alema. Come la minoranza del Partito Democratico a dirgli di no".

Delrio è la vera sorpresa

"Per Renzi Delrio sarebbe l'ideale. Se avesse lui 50 anni andrebbe al Colle di corsa e lascerebbe Palazzo Chigi alla Boschi. Matteo vuole come Presidente uno che sciolga le camere quando lo dice lui e Delrio è perfetto. Se ci dà garanzie ha detto Berlusconi possibilista. E Berlusconi vota solo uno che non fa barricate sulla sua agibilità politica. Ovvio un nome così può uscire solo all'ultimo, altrimenti si brucia". "E poi c'è Grasso che negli ultimi tempi si è accreditato molto con Renzi. Ha concesso ogni tipo di forzatura possibile sulle riforme. I cosiddetti canguri per assicurare i tempi che voleva Matteo".