Nazareno Renzoni: “Ecco perché Renzi non vuole Amato al Colle”


di | 22 Gen 2015

Giuliano Amato al Colle? Alessandro De Angelis analizza il balletto dei nomi per il Quirinale e i possibili scenari dell'accordo Renzi e Berlusconi. I primi tre candidati passati ai raggi X, su cui svetta un nome: Giuliano Amato. "Al quarto scrutinio Amato avrebbe i voti per essere eletto e Renzi lo sa. Secondo Verdini ha 590 voti, per Matteo un po' di meno ma comunque passa. Però per Renzi il nome di Amato è troppo impopolare. Regalerebbe consensi alla Lega e al Movimento 5 Stelle. Già i sondaggi sono in calo figurati con Amato al Colle. E poi piace troppo alla minoranza del Pd e a D'Alema. Matteo non si fida, aspetta che la candidatura si bruci da sola".

I retroscena sul Quirinale

"Per Renzi Delrio sarebbe l'ideale. Se avesse lui 50 anni andrebbe al Colle di corsa e lascerebbe Palazzo Chigi alla Boschi. Matteo vuole come Presidente uno che sciolga le camere quando lo dice lui e Delrio è perfetto. Se ci dà garanzie ha detto Berlusconi possibilista. E Berlusconi vota solo uno che non fa barricate sulla sua agibilità politica. Ovvio un nome così può uscire solo all'ultimo, altrimenti si brucia". "E poi c'è Grasso che negli ultimi tempi si è accreditato molto con Renzi. Ha concesso ogni tipo di forzatura possibile sulle riforme. I cosiddetti canguri per assicurare i tempi che voleva Matteo". Le indiscrezioni di Nazareno Renzoni.