Parietti e Friedman: “Un presidente arbitro? Ma se lo eleggono i giocatori”


di | 22 Gen 2015

Alba Parietti e Friedman nel dibattito in studio: "Il Capo dello Stato dev'essere un arbitro. Ma che arbitro è se scelto dai giocatori?" E il giornalista americano ribatte proponendo quella che è una suggestione che in tanti hanno nel nostro Paese: l'elezione diretta del presidente della Repubblica. "A me piace l'idea che gli italiani come succede in altri paesi possano scegliere direttamente il loro Presidente". La chiosa finale è di Maurizio Landini: Sarebbe bello che i cittadini italiani scelgano anche i loro governi perché in questo paese è da un po' di anni che non succede".

La corsa al Colle

Alan Friedman si lancia nella discussione sul Presidente della repubblica: "La questione non è l'età anagrafica. Perché puoi essere giovane come Enrico Letta ma essere vecchio di testa. Il criterio deve essere questo. Il nuovo Presidente non può essere un gattopardo, abituato al sottobosco romano. Deve essere qualcuno di nuovo, più moderno e aperto al cambiamento".