I giovani musulmani sul luogo del sequestro: “Non siamo come loro”


di | 9 Gen 2015

La testimonianza dei giovani musulmani. Siamo a Porte de Vincennes dove Amedy Coulibaly, il presunto attentatore che ieri avrebbe ucciso una poliziotta a Montrouge, ha preso in ostaggio alcune persone all'interno di un market kosher. Giulia Cerino intervista un giovane musulmano. "Gli attentatori possono anche essere musulmani, ma noi prima di tutto siamo francesi. Ancora una volta si mette l'accento su una minoranza ma non siamo tutti così".

Il blitz contro il killer

Gli spari in diretta e il blitz che ha ucciso Amedy Coulibaly, considerato il killer di Montrouge, caduto insieme a 4 ostaggi. L'assalto al market kosher per la liberazione degli ostaggi raccontato da Giulia Cerino. Amedy Coulibaly conosceva i fratelli Kouachi, considerati gli autori della strage a Charlie Hebdo. Sul luogo arriva il ministro degli interni francese, Bernard Cazeneuve. "Sono venuto a esprimere la mia gratitudine a chi si è esposto rischiando la vita. Questi eventi mostrano la violenza di cui i terroristi sono capaci".