Renzi come Alberto Sordi. L’editoriale di Michele Santoro


di | 22 Gen 2015

Renzi come Alberto Sordi, l'anteprima di Michele Santoro. “Siamo proprio al punto che aveva profetizzato Benigni: al casino porco costituzionale". "Mi appare un Renzi un po' Alberto Sordi che mi spiega: tu li lasci un attimo solo questi senatori dell'opposizione compresi quelli del Pd e loro che fanno? Ti scrivono 35 mila emendamenti alla legge elettorale. Così tutto finisce a puttane". Il super cangurotto "Quindi se non te voi arrende ai frenatori, ai gattopardi, ai gufi, ai sabotatori, devi trova un escamotage, un trucchetto, una roba con un nome divertente che te fa sta sereno: un super cangurotto. Un unico articolo con tutte le nostre modifiche. Nostre s'intende di Renzi e Berlusconi. E una legge in un solo articolo, così abbiamo fregato quelli che volevano cambiare gli articoli successivi".