Renzi governa, B. conta i soldi. L’editoriale di Marco Travaglio


di | 29 Gen 2015

Renzi governa, B. conta i soldi. L'editoriale di Marco Travaglio in esclusiva per Servizio Pubblico. "Siamo proprio sicuri che con la mattarellata in faccia a Berlusconi oggi Renzi abbia ucciso il Patto del Nazareno e abbia smacchiato il caimano. Perchè ce lo sentiamo dire da un sacco di tempo, da circa vent'anni che Berlusconi è morto. In ognuna delle sue cinque cadute dal 1994 ad oggi. Per essere morto cinque volte sembrerebbe godere ancora di una discreta salute. La sinistra italiana dal 1994 ad oggi ha cambiato dieci leader come i dieci piccoli indiani di Agatha Christie. Occhetto, D'Alema, Prodi, Veltroni, Rutelli, Fassino, Franceschini, Bersani, Epifani, Letta. Una strage praticamente.

Renzi governa, B. conta i soldi

"Solo uno è rimasto in sella: Berlusconi. E gli faceva paura solo Prodi forse perché Prodi al tavolo con lui per trattare non ci si è mai seduto. Gli altri, quelli del dialogo, delle larghe intese, delle pacificazioni, riposano tutti in pace nella tomba di famiglia della sinistra. Eppure bastava dare retta a Cecchi Gori che lo aveva conosciuto Berlusconi perché era stato suo socio suo malgrado. E li aveva avvertiti: guardate che Berlusconi è fatto così: gli dai un dito e lui si prende il culo non soltanto il braccio".