Orlando racconta Mattarella. Il ritratto del nuovo Presidente


di | 31 Gen 2015

Orlando racconta Mattarella. Il ritratto del nuovo Presidente e della famiglia Mattarella di Leoluca Orlando a Walter Molino. "Sergio Mattarella fu insieme a De Mita il mio principale sostenitore della mia candidatura a sindaco. Così inizio la Primavera di Palermo. Un cammino lungo volto a raggiungere un risultato che oggi certamente si è raggiunto. Quando suo fratello Piersanti fu ucciso la mafia governava a Palermo, oggi non è più così. La mafia c'è ed è una tessera mostruosa del mosaico Palermo ma non sta al governo della città".

Orlando racconta Mattarella

"Dal 1984 quando fu nominato commissario della Dc per Palermo, Mattarella portò avanti con sobrietà e intransigenza un'operazione di pulizia della DC per cancellare i legami con la mafia. Nel 1987 con grande determinazione Sergio sostenne la mia apertura ai comunisti molto prima che cadesse il Muro di Berlino. E poi con grande forza nel 1990 si dimise dal Governo per non votare la fiducia ai provvedimenti del ministro Mammì che avrebbero dato sostanzialmente una stabilità ad un impero monopolistico berlusconiano. Un altro atto forte di rottura di Sergio Mattarella fu la legge elettorale che determinò la definitiva scomparsa della Democrazia Cristiana dal panorama politico italiano. Mattarella potrà dare al paese quello che serve oggi. La sua storia e la sua cultura lo porterà ad essere un punto di equilibrio rispetto agli eccessi della politca odierna".