Marco Travaglio ricorda Sandro Pertini


di | 22 Gen 2015

Marco Travaglio ricorda Sandro Pertini e cita il sua discorso quando, da presidente della Camera, si rifiutò di firmare l'aumento degli stipendi ai parlamentari di 100 milioni, deciso dal governo Craxi. "Suggerisco un'intervista di Pertini del 1974 quando era presidente della Camera. Per me uno come Pertini potrebbe restare in Parlamento anche per 80 anni. E diventare Presidente della Repubblica 80 volte. Invece i nomi che circolano oggi sono i principali difensori e santi protettori dei privilegi e della casta. Hanno fatto inciuci di ogni genere. Hanno cumulato poltrone. Per questo non corrispondo ai requisiti che Renzi ha dato. Ossia un Presidente che possa riconciliare la classe politica con i cittadini ed essere applaudito per strada".

L'intervista di Sandro Pertini

"So che il mio modo di fare può essere irritante. Per esempio, poco tempo fa mi sono rifiutato di firmare il decreto di aumento di indennità ai deputati. Ma come, dico io, in un momento grave come questo, quando il padre di famiglia torna a casa con la paga decurtata dall'inflazione... voi date quest' esempio di insensibilità? Io deploro l'iniziativa, ho detto. Ma ho subito aggiunto che, entro un' ora, potevano eleggere un altro presidente della Camera. Siete seicentoquaranta. Ne trovate subito seicentoquaranta che accettano di venire al mio posto. Ma io, con queste mani, non firmo".