Stefano Elli. Swissleaks, I furbetti della Svizzera


di | 10 Feb 2015

L'intervista a Stefano Elli di Francesca Fagnani. L'inchiesta Swissleaks ha svelato i nomi di coloro che hanno accumulato il proprio patrimonio (non dichiarato) in Svizzera. Le indagini sono state svolte anche su 7000 italiani: 101 di loro sono risultati evasori totali. Poi c'è il capitolo dei fondi neri delle organizzazioni criminali: dove spostano i loro capitali? Nella sola Svizzera sarebbero depositati 5 miliardi di euro in contanti destinati ad attività illegali.

L'analisi di Stefano Elli

"Quanti sono i soldi degli italiani in Svizzera? Non possiamo saperlo con certezza. I dati di quelli che hanno scudato sono 63 miliardi di euro. Di cui 27 con liquidazione, quindi sono affluite nelle casse delle banche italiane di riferimento. Mentre gli altri 36 miliardi di euro sono rimasti dove erano, in Svizzera. I dati della Banca d'Italia parlano di denaro contante per 5 miliardi di euro in Svizzera. Sono cash, non producono reddito, non sono fruttiferi. Producono soltanto polvere nelle loro cassette di sicurezza. Questo tesoretto potrebbe rappresentare un enorme serbatoio fisico di denaro utilizzabile per pagare tangenti, i cosiddetti fondi neri. Oppure potrebbe essere un falso scudo. Potrebbe essere una sorta di cassaforte vuota ma legalizzata con il fisco italiano entro la quale fare affluire in futuro delle somme in nero".