Terra dei Fuochi, animali tra i rifiuti e nei canali


di | 11 Feb 2015

Animali tra i rifiuti. Siamo a Cancello e Arnone, in provincia di Caserta. Qui, tra vernici, plastica e rifiuti chimici, gli allevatori della zona, che producono latte per la mozzarella di bufala dop, scaricano nei canali di scolo anche carcasse di animali. "Questo tra i rifiuti è un piccolo bufalo. È un'usanza diffusa, macellarli costa troppo. Non producendo latte, vengono buttati così. Questo produce un inquinamento delle falde acquifere", dice Antonio Fascì, responsabile delle guardie zoofile. Il reportage di Micaela Farrocco.

La Terra dei Fuochi continua a bruciare

La Terra dei Fuochi non è cambiata. Qualche anno fa scoppiò il caso del disastro ambientale raccontato nel nostro speciale “Inferno atomico”. Il reportage realizzato da Sandro Ruotolo e Dina Lauricella. Oggi cos'è cambiato? Sandro Ruotolo e Raffaele del Giudice, amministratore unico di Asia (Azienda servizi di igiene ambientale), ci mostrano una realtà immutata. Cumuli di rifiuti, ratti ovunque, roghi tossici e nessun controllo. “Qui dovrebbe esserci il massimo della sorveglianza”, dice Raffaele del Giudice. E invece nonostante le promesse del governo quella zona d’Italia continua a essere invisibile.

Inferno Atomico

"Inferno Atomico" è il reportage realizzato da Sandro Ruotolo e Dina Lauricella nelle terre campane contaminate dai rifiuti tossici. In 20 anni, tra Napoli e Caserta, sono stati interrati 10 milioni di tonnellate di fusti nocivi. 410 mila camion che hanno fatto su e giù per l'Italia con il loro carico di morte, senza che nessuno li fermasse.