Michele Santoro a Servizio Pubblico. Coito int…ernazionale


di | 26 Mar 2015

Michele Santoro a Servizio Pubblico. "Ti amo ti amo, lui dice a lei che appassionatamente risponde: neanch'io. Poi l'abbraccio si capovolge e lei tra gli spasimi invoca Ti amo Ti amo. Ed è lui questa volta che precisa: neanch'io. Stranieri avvolti in una stessa passione. Si ti amo arabo che cavalchi la mia Alitalia verso la salvezza, mentre il popolo padano urla nelle strade contro la nuova moschea. E i creativi di Valentino che hanno modellato le schiene e gli abiti di seducenti bellezze femminili in passerella, adesso volano a Dubai. Allah è grande e io ti amo Valentino. Neanch'io Marchionne, neanch'io Renzi, avviluppati in un'orgia americana dentro una Chrysler Ferrari. Ti amo Cina, urla Trochetti Provera in un orgasmo miliardario. Vieni, vieni senegalese a raccogliere le arance, vieni serbo a ripararmi il rubinetto, vieni vieni mia dolce Irina". L'anteprima della puntata.

Ma gli italiani cosa fanno?

Il pensiero di Bersani dopo l'acquisizione cinese del gruppo Pirelli. “Qualcuno ha detto ‘meglio cinesi che morti’. Benissimo i cinesi ma gli italiani cosa fanno? Gli arabi hanno preso il trasporto aereo, i giapponesi l'industria ferroviaria. Gli indiani ci prenderanno la siderurgia. Ben vengano gli stranieri ma dobbiamo fare qualcosa per dare una possibilità alla nostra industria nazionale”. E sulla possibilità che il segretario della Fiom crei un proprio partito politico dice: “Landini non scenderà in campo”.