Il presidente di Italferr: “Il figlio di Lupi in cantiere? Una marchetta”


di | 19 Mar 2015

Italferr. In studio viene ricostruita la telefonata in cui Burchi definisce "una marchetta" la presenza del figlio di Lupi nel cantiere Eni di San Donato Milanese. "Hai visto? Perotti si è fatto dare la pedemontana veneta. E ha vinto anche la direzione dei lavori del palazzo Eni a San Donato Milanese. Cose da pazzi. Ha messo uno staff di quattro ingegneri tra cui un neolaureato, una marchetta..."

Perotti e il figlio di Lupi

La ricostruzione della telefonata tra Stefano Perotti e Tommaso Boralevi per trovare una sistemazione a New York per figlio del ministro Lupi. Stefano Perotti a Tommaso Boralevi: "Volevo dirti che c'è un amico che si trasferirà a New York. Un ingegnere che ha lavorato con noi. Ha un problema di base, dovrà cercarsi casa immagino. Lavorerà in una prima fase nello studio Mor. Insomma volevo metterti in contatto che tu sei un motore sempre acceso. Qualche dritta potrai dargliela no? Adesso gli passo il tuo numero e ti faccio disturbare. Poi una volta che si è insediato io vengo lì a trovarlo e risolviamo tutto".