Crisi della rappresentanza. L’analisi di Maurizio Landini


di | 26 Mar 2015

Crisi della rappresentanza. Maurizio Landini afferma: "Vivo una situazione mai vissuta prima: c'è una crisi della rappresentanza sia politica che sindacale senza precedenti. Anche le parole sinistra e destra rischiano di perdere di significato E la maggior parte dei lavoratori non  è iscritta a nessun sindacato, soprattutto i giovani non sono rappresentati. Se guardo la politica ci sono stati dei fenomeni nuovi come Renzi, Grillo e Salvini. Qual è il risultato? Aumentano quelli che non vanno a votare. Il problema è che visto che stiamo assistendo ad un cambiamento del mondo, per cambiare l'esistente è necessaria la partecipazione delle persone".

Primikiris e la rappresentanza

"Serve un nuovo soggetto politico per difendere la classe operaia in Italia. Il problema non è soltanto la questione economica in Europa, ma è la necessità di far crescere la qualità del lavoro nei Paesi del sud Europa: Spagna, Italia, Grecia".