Michele Santoro su Lupi. L’anteprima di Servizio Pubblico


di | 19 Mar 2015

Michele Santoro su Lupi. Diceva il ministro: "Ma come, per un orologio regalato a mio figlio mi dovrei dimettere? Dov’è la colpa?". La vicenda del titolare delle Infrastrutture è uno schiaffo a tanti giovani neolaureati. Gli italiani che si comportano come lui potrebbero essere anche la maggioranza. Se dovessimo tenerci solo i politici coerenti nel mettersi esclusivamente al servizio del bene comune, troveremmo presto i cartelli affittasi locali vuoti davanti a Montecitorio e Palazzo Madama. Il Sistema sceglieva le opere, il Sistema dettava i tempi della politica.

Il vero potere

"L’orologio era solo il simbolo della puntualità che veniva richiesta al ministro nell'eseguire ciò che gli veniva suggerito. Diceva Andreotti che il potere logora chi non ce l'ha. Ma oggi il vero potere sta fuori dalle istituzioni. Manovra i soldi e manovra i voti. Il vero potere non ce l’ha chi riceve gli orologi, ma chi li regala. Lupi chiama in causa Renzi. Perché se il premier non si fosse liberato di Lupi agli occhi dell'opinione pubblica sarebbe apparso convivente con il sistema".