Resit, Cantone: “Revocare l’appalto per la bonifica”


di | 27 Mar 2015

Roma Cantone: "Va revocato l’appalto per la bonifica della discarica Resit". L'Autorità nazionale anticorruzione, presieduta da Raffaele Cantone, ha chiesto che venga rivisto l'affidamento alla Ati Tre Erre/Italrecuperi della messa in sicurezza della discarica Resit di Giugliano. Dove ci sono 900mila tonnellate di rifiuti tossici. Ai vertici delle due società Luigi Lausi e Riccardo Mancini, entrambi indagati nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale. E la Resit? Per ora i lavori sulla discarica sono fermi. "Se la bonifica non avverrà entro 40 anni", spiega il geologo Giovanni Balestri, "la falda acquifera verrà irrimediabilmente inquinata".

L'inchiesta di Sandro Ruotolo

E la Resit? Per ora i lavori sulla discarica sono fermi. "Se la bonifica non avverrà entro 40 anni", spiega il geologo Giovanni Balestri, "la falda acquifera verrà irrimediabilmente inquinata". Vedi l'inchiesta di Sandro Ruotolo su Servizio Pubblico di Michele Santoro.