Silvia Sardone contro tutti. La giovane militante di Forza Italia


di | 26 Mar 2015

Silvia Sardone scalda gli animi in studio. Da Primikiris a Landini nessuno accetta le parole della giovane di Forza Italia. "Landini è ancorato a una realtà che non esiste più. Siamo a 60 anni fa, siamo nel 2015. Per Landini l'imprenditore è ancora il padrone brutto e cattivo. Non si considera che in Italia c'è un sistema fiscale che è il più difficile da usare in Europa. Si è stimato che ad un imprenditore servono cento giorni per stare dietro a tutte le scartoffie burocratiche. Non mi sembra molto normale. Quando parliamo di competitività bisognerebbe partire da queste cose. Dalla burocrazia alla pressione fiscale. Prima Landini ha detto anche una grande boiata. Ha detto che oggi è più facile licenziare anche per motivi discriminatori. Mente sapendo di mentire. Il licenziamento discriminatorio non si applica nemmeno ai nuovi assunti".

Silvia Sardone contro Tsipras

"E Tsipras che prima fa una dura battaglia contro la Germania e ora va a braccetto con la Merkel". "Questa è una pugnalata. Tsipras ha lottato contro diciotto paesi dell'Unione europea. Siamo l'unica speranza alternativa alla politica della Merkel. La politica non può essere personalizzata, l'Italia deve uscire da questa logica", è la replica di  Primikiris.