Turani: “I figli degli imprenditori non vogliono aziende in eredità, ma miliardi per andare a Cortina”


di | 26 Mar 2015

L’intervista a Giuseppe Turani, giornalista economico, sulla prossima acquisizione cinese della Pirelli. “È una delle ultime multinazionali italiane, una grande azienda per l’Italia. Ma troppo piccola per il mercato mondiale. Trovare un partner internazionale era necessario. Anche perché oggi in Italia i figli degli imprenditori non vogliono aziende in eredità, ma miliardi per andare a Cortina. Di grandi gruppi italiani non è rimasto niente”.

Turani e Milano

"Milano fino a trenta anni fa era la capitale morale d'Italia perché la gente lavorava dalla mattina alla sera. Si comportava bene negli affari, non truffava il prossimo. Oggi se noi guardiamo il paesaggio del nord, da Torino a Venezia, vediamo una serie infinita di scandali, ruberie e gentaglia. I nostri grandi capitalisti che avevano inventato tutto, dall'automobile all'energia elettrica, non ci sono più".

Landini su Pirelli: "I cinesi hanno comprato la tecnologia"

"I cinesi non hanno comprato la Pirelli, hanno comprato la tecnologia della Pirelli. Non sono contrario agli investimenti stranieri. Da noi ci sono imprese leader nel mondo nei loro settori, ma non abbiamo quasi più grandi gruppi".