Stefano Fassina: vincere è il fine, non il mezzo


di | 30 Apr 2015

Stefano Fassina: "Vincere non è il mezzo per governare, ma il fine. Se vinco e poi governo su una piattaforma che è opposta a quella che dovrei portare avanti per rappresentare gli interessi che mi stanno a cuore, non va bene. Il problema non è allargarsi. C'è in corso un riposizionamento culturale, politico, elettorale del Partito Democratico. Il Pd non rappresenta più gli interessi che dovrebbe rappresentare e diventa il partito dell'establishment".

Michele Emiliano vs Stefano Fassina

Scontro animato in studio. Michele Emiliano vs Stefano Fassina, con l'esponente della minoranza che accusa: “C’è in corso un riposizionamento culturale e politico del Partito Democratico. È un’operazione largamente segnata dal trasformismo. Abbiamo perso Cofferati e abbiamo preso la fiducia da Bondi, così perdiamo pezzi di sinistra”. Emiliano ricorda a Fassina di essere stato viceministro di un governo con componenti di Ncd e ribatte: “Non è più tempo della doppia morale. Se lo fa la ditta va bene, se lo fanno altri no?”.