Luttwak: “Ogni Stato ha il diritto di dire ‘no’ ai clandestini”


di | 23 Apr 2015

Luttwak dice la sua riguardo al comportamento degli Stati occidentali di fronte all'emergenza profughi. "Nel 1950 l'Italia da sola aveva più popolazione di Tunisia, Marocco, Libia, Algeria e Egitto messi insieme. Oggi solo l'Egitto ha 90 milioni di abitanti. I numeri si sono invertiti e stanno crescendo molto rapidamente. Di fronte a questa situazione ogni singola comunità politica ha il diritto di decidere se vuole avere immigrati o meno".

Luttwak vs Lerner

Il confronto tra Luttwak e Lerner e gli ospiti in studio sull'emergenza dei migranti e lemosse per sconfiggere gli scafisti. L'opinione del consulente strategico del Governo americano."Qualunque intervento in Libia sarebbe un disastro. Per un raid aereo o per un'invasione si dovrebbe pensare ad un grande esercito europeo che va lì a stabilizzare la zona e ci rimane per 40 anni. Però nessuno immagina che questa opzione sia possibile. Invece un azione collaborativa con la parte sana della Libia si può fare. Questa non è un'invasione. Una volta che distruggi abbastanza barconi finisce il business. La Libia non è lontanissima, si può fare. Solo dopo aver fatto questo puoi pensare agli altri problemi." La risposta di Lerner: "Questo concetto che dice Luttwak per l'Italia è una fregatura. Se applichiamo rigorosamente l'accordo di Dublino, toccherà all'Italia accogliere la maggior parte dei migranti. Questi scafisti sono criminali ai quali la nostra inazione ha consegnato un monopolio nella gestione del traffico umano lungo le coste del Mediterraneo".