Milano, vite di periferia: il racket delle occupazioni


di , | 2 Apr 2015

Vite di periferia. Dalle case popolari di Lorenteggio a quelle di San Siro. Qualche chilometro di distanza, stessa situazione: occupazioni abusive e degrado. “Io sono italiano, di Milano, e non mi danno neanche la casa”, dice un signore. Il racket delle occupazioni abusive e i centri sociali si spartiscono i palazzoni dell’Aler, l’Azienda Lombarda Edilizia Residenziale.

Vite di periferia: il reportage

“Gli italiani sì i romeni no”, dice un signore. Eppure, qui, anche i romeni sono cittadini italiani.  Spesso, però, la convivenza “forzata” crea anche solidarietà. “Questi pacchi di pasta me li ha regalati una zingara”, racconta una signora. E al polso ha un braccialetto, anche questo regalato da una zingara. E’ simile a una collana rubata alla signora Anna, finita in un Compro Oro del quartiere, e venduta per qualche centinaia di euro.