Yes, Renzi can

di | 23 Apr 2015

Dall’incontro americano con Barack Obama alle prese di posizione sulla Libia, tutte le ultime mosse di Matteo Renzi sotto la lente di Marco Travaglio: “Matteo ringrazia Barack nel suo impeccabile inglese oxfordiano: ‘Sei stato molto ‘ispirational’. E Obama si sente un ‘italiano onorario’ in America. Come Sordi: uozzameregaboys!. Merito dei vini toscani donati da Renzi. Che han subito fatto effetto. […]. Ma cos’ha portato a casa di concreto Renzi dal suo viaggio in Usa? Zero. Niente sulla Libia, dove Obama non vuole impelagarsi. E niente sui droni Usa, che abbiamo comprato a peso d’oro, ma non ci siamo accorti che sono disarmati: nelle istruzioni, c’è scritto in piccolo che per sparare ci vuol il permesso del Congresso”.

Archivio Travaglio

Intercettazioni e supercazzole

Un appalto su 3 è truccato, 1 contribuente su 4 evade, gli imprenditori dichiarano meno…


Travaglio: Mafia 2.0

Marco Travaglio prova ad esporre cosa è successo negli ultimi venti anni in Italia. Dopo…


Boschi, la solita ministra?

“Siamo in pieno revival. Al Quirinale tornano i democristiani, a Palazzo Chigi erano già tornati,…


Tu scendi dalle stelle

Marco Travaglio racconta il senso religioso della destra italiana: dal Bunga-bunga al Family day fino…


Renzi Slurp

Renzi si lamenta dei gufi, dei talk show e dei giornalisti? Ne ha tutte le…


Berlusconi: “Se hai una barca non puoi preoccuparti di quanto ti costa l’equipaggio”

Ruby Ter, chiesto il rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi, accusato dalla procura di Milano di…


SLURP! L’editoriale di Marco Travaglio


L’editoriale di Marco Travaglio per Rosso di Sera è tratto dal suo ultimo recital teatrale,…


Governi lecca-lecca

Il direttore del Fatto Quotidiano dà vita a un esilarante bestiario giornalistico, che va dalla…


Caro Mattarella, ti scrivo

“Caro Mattarella, data l’ora non vorrei svegliarla, quindi le parlerò sottovoce”: la lettera aperta di Marco…


50 sfumature di sì

Marco Travaglio sferza la minoranza Pd, a parole sempre pronta alla battaglia ma inerte nell’opposizione…


Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati