Pasticcio pensioni: e ora chi paga? L’analisi Gianni Dragoni


di | 14 Mag 2015

Gianni Dragoni analizza le mosse del governo dopo la decisione della Consulta sulle pensioni. Una decisione che rischia di portare il Paese pericolosamente vicino allo sforamento del deficit. “L’intervento allo studio del governo per restituire i soldi ai pensionati in seguito alla sentenza della Consulta costerebbe 17 miliardi. Per il responsabile economico del Pd, Filippo Taddei, verrebbero “trasferite risorse ingentissime al terzo di pensionati più ricchi”.

Pensioni: chi sono i più ricchi?

Chi sono? Sono 6 milioni, quelli che prendono un assegno da 1.443 euro mensili lordi in su, netti sono un po’ meno di 1.200 euro. Per non aumentare il deficit il governo intende rimborsare solo una parte dei pensionati per scaglioni e in modo decrescenti. Secondo un esperto il professore Felice Pizzuti il sistema previdenziale è in attivo dal 1998. C'è un avanzo di quasi 21 miliardi nel 2013”.