Marco Damilano: “Berlusconi e la ditta? I due Matteo sono già oltre”


di | 14 Mag 2015

L'analisi politica di Marco Damilano. Si scaldano gli animi in studio tra Roberto Speranza, Mara Carfagna e Marco Damilano dopo che il deputato del Pd ha espresso il concetto di Partito della Nazione. "Questo progetto può prendere due direzione totalmente opposte: la prima in cui la sinistra diventa la guida del Paese, e la seconda in cui diventa un partito 'pigli tutto' al cui interno c'è tutto e il contrario di tutto. Per me il Pd è la forza politica più importante di questo secolo e lo dobbiamo rafforzare".

Damilano su Renzi e Salvini

Marco Damilano: "I due Matteo sono già oltre. Hanno costruito un'alternativa al vecchio. Carfagna dovrebbe mollare Berlusconi e sfidare Salvini per la leadership del centrodestra. Mentre il Pd non può far finta di nulla. La 'ditta' è fallita". Replica la deputata di Forza Italia: "L'importante non è essere nel nuovo, ma saper parlare all'elettorato".

Damilano contro Salvini

“Salvini non ha la responsabilità di governare nulla. Non dà nessuna soluzione. Ci hanno fatto due palle così sulla Padania, sulla devolution e poi sono sparite queste parole” attacca Marco Damilano. La replica di Salvini: “Io faccio la campagna elettorale sui 700 morti del Mediterraneo? Che tristezza, che squallore.