Cofferati: “Meno diritti, più astensionismo”. L’intervista di Sandro Ruotolo


di | 1 Giu 2015

Cofferati: "Meno diritti, più astensionismo". L'intervista di Sandro Ruotolo all'eurodeputato in esclusiva per Servizio Pubblico. "Renzi ha completato il lavoro di Berlusconi: cancellare i diritti e aumentare la flessibilità con l'idea che questo potesse far crescere l'economia. Lo statuto dei lavoratori è stato prima modificato in parte dalla Fornero e poi con Renzi in maniera definitiva con l'articolo di 18 e non solo. Sui diritti il governo Renzi ha fatto scelte profondamente sbagliate. Se c'è una parte del lavoro che non ha diritti, a quella parte devi dare diritti non toglierli agli altri. Una delle responsabilità grandi di questo governo è non aver fatto politiche di sviluppo. Affidandosi ideologicamente alla flessibilità per far crescere l'economia. Una crescita che non c'è stata e che mette il paese in una situazione economica grave".

Cofferati e la polemica con il Partito Democratico

Sergio Cofferati aveva partecipato alle primarie del Partito Democratico in Liguria. Dopo aver perso la competizione a favore di Raffaella Paita, si è lasciato dietro una scia di polemiche. "Il fallimento è nel calo di partecipazione dei cittadini alle competizioni elettorali".