Landini: “Non dimentichiamo i morti sul lavoro”


di | 19 Giu 2015

Landini torna sul palco di Rosso di Sera per un ultimo appello: “C’è ancora chi oggi di lavoro muore. Oggi si è tenuto il funerale di un giovane di 35 anni, Alessandro, che è morto dopo aver avuto un infortunio sul lavoro all’Ilva. Ha lasciato una moglie e due bambine. Vi chiedo un applauso. In Italia crescono solo le morti sul lavoro, e loro sono numeri, non persone. Ed è questo che non è più accettabile, non si può morire lavorando. Ci vuole un intervento serio del Governo e una lotta senza quartiere per affermare la dignità e i diritti nel lavoro”.

Landini a Rosso di Sera

L’ultima puntata di Servizio Pubblico.  Live da largo Annigoni a Firenze. Tantissimi gli ospiti sul palco e soprattutto una grande festa per Servizio Pubblico. "Una rosa rossa e un impegno: non finisce qui", parola di Michele Santoro.